Indennizzo apicoltori a causa delle avverse condizioni atmosferiche primaverili, domanda entro il 15 novembre

A seguito delle avverse condizioni meteo che hanno caratterizzato la stagione primaverile, mettendo in seria difficoltà molte imprese agricole, l’ente provinciale ha deciso di intervenire proponendo un aiuto che possa almeno in parte indennizzare gli apicoltori trentini.
La richiesta va fatta inoltrando al servizio agricoltura la domanda di indennizzo e il collegato modello per la privacy,
entro il 15 Novembre tramite le seguenti modalità:

A mano presso il Servizio Agricoltura, o presso gli uffici provinciali periferici
Invio tramite casella Pec all’indirizzo serv.agricoltura@pec.provincia.tn.it
Invio a mezzo posta raccomandata da destinare a: Servizio Agricoltura PAT – via G.B. Trener, 3 38121 Trento
Recandosi di persona presso la sede dell’Associazione Apicoltori Trentini che
provvederà a stampare il modulo, verificare la correttezza della domanda e all’inoltro presso il servizio agricoltura entro venerdì 8 Novembre.

Possono beneficiare dell’aiuto le imprese agricole e le società agricole che:

  • sono in possesso di partita iva con sede in Provincia di Trento e di un fascicolo
    aziendale
  • siano in regola con il censimento annuale ed abbiano denunciato nel 2018 un numero minimo di 40 alveari

L’importo dell’indennizzo è calcolato in € 25,00 per ogni alveare censito.
La concessione del contributo comporta l’obbligo di
mantenere l’attività di apicoltore per almeno 5 anni dalla data di liquidazione dell’indennizzo.
Si ricorda inoltre che il contributo rientra nel regime di aiuto a titolo “de minimis” nel settore agricolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *