#RIPARTITRENTINO - CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO

Contributi a fondo perduto a favore degli operatori economici che occupano non più di 11 addetti e hanno subito gravi danni valutati con riferimento al volume di attività, in conseguenza dell’epidemia di Covid-19.

Per poter beneficiare del contributo gli operatori economici devo possedere i seguenti requisiti:

 – sede legale nel territorio provinciale al momento della dichiarazione dello stato di emergenza nazionale;

– non essere assoggettati a procedure concorsuali alla data di presentazione della domanda,;

– aver registrato nell’ultimo periodo di imposta disponibile alla data di presentazione della domanda un volume di attività su base annua maggiore di euro 12.000,00 e fino a euro 1,5 milioni;

– aver subito un grave danno in conseguenza dell’epidemia di COVID-19;

– presenza di un numero di addetti inferiore o uguale a undici;

– non trovarsi già in difficoltà (ai sensi del Regolamento generale di esenzione (UE) n. 651/2014 della Commissione del 17 giugno 2014) al 31 dicembre 2019.

Per quanto riguarda il “grave danno subito in conseguenza dell’epidemia”:

 – per gli operatori economici che impiegano fino a 9 addetti, danno che deriva dal calo del volume di attività di almeno il 50 per cento nel periodo.

– per gli operatori economici che impiegano da 10 a 11 addetti, danno che deriva dal calo del volume di attività complessivo di almeno il 70 per cento nel periodo. Vincoli semplificati per chi ha avviato l’attività dal 01.02.2019.

 Ciascun operatore economico può presentare una sola domanda di agevolazione.

Nell’ottica della sburocratizzazione, la domanda va corredata da una dichiarazione dell’operatore economico con cui il legale rappresentante o un suo delegato attesta la sussistenza dei requisiti per accedere ai criteri. Nessuna altra documentazione dovrà essere presentata.

Chi beneficia del contributo si impegna a salvaguardare il numero di addetti  presenti nella propria azienda, al pagamento regolare delle retribuzioni ai propri dipendenti e dei debiti nei confronti dei fornitori. Si impegna inoltre ad accettare ogni controllo conservando fino al 31.12.2025 la documentazione che ha attestato il possesso dei requisiti per l’accesso al contributo.

L’AMMONTARE DEL CONTRIBUTO

  • 3 mila euro fino a 3 addetti

  • 4 mila euro fino a 6 addetti

  • 5 mila euro fino a 11 addetti

TERMINI E MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Puoi presentare 1 sola domanda di contributo, anche attraverso un tuo delegato, a partire DALL’11 GIUGNO 2020 FINO AL 31 LUGLIO 2020 mediante piattaforma informatica (che sarà resa disponibile entro tale tempistica)

Per presentare la domanda devi:

1) Essere in possesso di uno tra i seguenti sistemi di identità digitale:

Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID)  
Carta Nazionale dei Servizi (CNS)   
Carta Provinciale dei Servizi (CPS) – tessera sanitaria “attivata” 

 

2) Avere un dispositivo di firma digitale, perché dopo la compilazione dovrai sottoscrivere digitalmente la domanda (con firma digitale di tipo CADES). Se invece deleghi un altro soggetto a presentare la domanda per conto tuo, sarà lui a dover essere dotato della firma digitale per sottoscriverla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *