LOTTERIA DEGLI SCONTRINI

Dal 1° febbraio 2021 gli acquisti di beni e servizi di almeno 1 euro pagati con strumenti elettronici presso esercenti che trasmettono telematicamente i corrispettivi potranno generare biglietti virtuali validi per partecipare alla lotteria degli scontrini.

Per poter partecipare è necessario essere cittadini maggiorenni, risiedere i Italia e mostrare il proprio codice lotteria scaricabile dal Portale della Lotteria (www.lotteriadegliscontrini.gov.it) al momento del pagamento.

Per ogni euro speso, fino ad un massimo di 1000 €, si otterrà un biglietto virtuale (10 scontrini possono quindi far ottenere fino a 10.000 biglietti virtuali). Se l’importo speso è superiore a 1 euro. L’eventuale cifra decimale superiore a 49 centesimi produrrà comunque un altro biglietto virtuale.

Successivamente all’estrazione dei biglietti, l’Agenzia delle dogane e dei monopoli comunicherà tramite PEC o raccomandata con avviso di ricevimento le vincite ai possessori dei biglietti virtuali.

Non possono partecipare alla lotteria gli acquisti in contanti, quelli online, quelli per i quali si emette fattura e quelli per i quali il cliente fornisce all’esercente il proprio codice fiscale o tessera sanitaria per usufruire della detrazione o deduzione fiscale.

Il biglietto vincente per il consumatore determina automaticamente anche la vincita per l’esercente e sono così articolate:

Estrazioni annuali

Estrazioni mensili

Estrazioni settimanali

1 premio da € 5.000.000

per chi compra

10 premi da € 100.000

per chi compra

15 premi da € 25.000

per chi compra

1 premio di € 1.000.000

per chi vende

10 premi da € 20.000

per chi vende

15 premi da € 5.000

per chi vende

 

Ogni esercente per partecipare alla lotteria deve compiere 3 semplici passi:

  • Verificare attraverso il rivenditore del registratore telematico che il software di quest’ultimo sia aggiornato;
  • Consentire ai propri clienti di pagare con modalità elettronica (carte di credito, bancomat, Satispay, ecc);
  • Dotarsi di un lettore di codici a barre (barcode) al fine di registrare automaticamente e senza errori il codice lotteria che verrà mostrato dal cliente. In alternativa è possibile utilizzare il tastierino del registratore.

Prima di emettere lo scontrino dunque, l’esercente – al momento della registrazione dell’operazione sul registratore telematico (in alternativa attraverso la procedura web sul portale dell’Agenzia delle Entrate per gli operatori che non hanno acquistato un registratore telematico) – deve memorizzare il codice lotteria che il cliente mostra al momento dell’acquisto cashless e rilasciare il documento commerciale. Su quest’ultimo dovrà essere riportato sia il codice lotteria del cliente che l’evidenza dell’importo pagato in modalità elettronica.

Attenzione: nel caso in cui l’esercente si rifiutasse di acquisire il codice lotteria, al consumatore è data facoltà di segnalare tale circostanza nella sezione dedicata del portale Lotteria degli scontrini. Queste segnalazioni potranno essere utilizzate nell’ambito di analisi di rischio di evasione da parte dell’Amministrazione Finanziaria.

 

 

 

Pubblicato in news